fiordalice

MUSICA CLASSICA E ARTE  2008

1928

Indietro  
A.Berg - Lulu suite - pezzi sinfonici
Pezzi sinfonici da «Lulu» (Lulu-Suite) traggono origine nel 1934 dall'idea di Berg di selezionare alcuni brani di Lulu, l'opera non ancora terminata tratta da Wedekind, e dunque di fornirne un'anticipazione a scopo promozionale. Come si sa, la composizione del Concerto per violino e la morte prematura impediranno a Berg di portare a termine l'orchestrazione dell'opera (che nella versione completata da Friedrich Cerha sarà rappresentata soltanto nel 1979).
Berg chiese a Erich Kleiber, che aveva diretto la prima di Wozzeck nel 1925, la disponibilità a eseguire la Lulu-Suite. Questi accettò, ma la creazione dei Pezzi sinfonici da Lulu a Berlino, il 30 novembre 1934, sarebbe stato l'ultimo atto del suo impegno in Germania in favore della nuova musica: a seguito degli attacchi violenti di parte della stampa e delle autorità, Kleiber si dimise dalla carica di direttore della Staastoper decidendo altresì di lasciare il paese per protesta contro la politica culturale nazista.
I Pezzi sinfonici da Lulu sono concepiti in funzione della caratterizzazione della protagonista femminile dell'opera, appunto Lulu, incarnazione della pulsione irresistibile dell'erotismo che, repressa dalla società, erompe in manifestazioni violente e fatali. Non a caso il cuore del lavoro è costituito dal Lied der Lulu, ritenuto da Berg il centro dell'intera opera. D'altro canto, la Lulu-Suite è determinata da una preoccupazione musicale di natura propriamente formale. I cinque pezzi recano titoli per così dire astratti e sono soprattutto riorganizzati in una sequenza che sovverte l'ordine con cui appaiono nello svolgimento dell'azione drammatica; inoltre, con l'eccezione del Lied der Lulu, le parti vocali sono sostituite dagli strumenti. Cosicché l'impressione complessiva è quella di una sinfonia strutturata e di ampio respiro, in cui alcuni passaggi cruciali dell'opera sono rimontati come fotogrammi e integrati in un nuovo contesto.

Copyright 2009 PAOLO FIORDALICE. Tutti i diritti riservati.