fiordalice

MUSICA CLASSICA E ARTE  2008

1926

Indietro  
S. Rachmaninov Concerto n.4 in sol min. op.40
Il Quarto e ultimo Concerto per pianoforte di Rachmaninov, del 1926, fu dedicato al pianista e compositore russo Nikolaj Medtner, che a quell'epoca stava lavorando al suo Secondo Concerto per pianoforte, a sua volta dedicato a Rachmaninov. Eseguito per la prima volta a Filadelfia, il 18 marzo 1927, dallo stesso autore, sotto la direzione di Leopold Stokowsky, il concerto fu accolto inizialmente senza particolare favore. Circa quattordici anni dopo, nel 1941, Rachmaninov ne curò una nuova edizione, rivedendo l'orchestrazione e componendo un nuovo finale. In questa nuova veste lo ripresentò ancora a Filadelfia, sotto la direzione di Eugene Ormandy il 17 ottobre 1941.
Il primo dei tre tempi, Allegro vivace, alla breve, ha un andamento quasi rapsodico, armonicamente molto complesso nei suoi cromatismi e nei suoi accostamenti di tonalità lontane. Il Largo lascia maggiore spazio a una cantabilità dai toni talvolta magniloquenti, e non conclude, per collegarsi direttamente, dopo breve pausa, con VAllegro vivace finale (dove tornano gli aspetti più scopertamente virtuosistici, ma dove affiorano anche echi di Prokof'ev e di Ravel).

Copyright 2011 PAOLO FIORDALICE. Tutti i diritti riservati.