MUSICA CLASSICA E ARTE  2008

1926

Indietro  
S. Rachmaninov Concerto n.4 in sol min. op.40
Il Quarto e ultimo Concerto per pianoforte di Rachmaninov, del 1926, fu dedicato al pianista e compositore russo Nikolaj Medtner, che a quell'epoca stava lavorando al suo Secondo Concerto per pianoforte, a sua volta dedicato a Rachmaninov. Eseguito per la prima volta a Filadelfia, il 18 marzo 1927, dallo stesso autore, sotto la direzione di Leopold Stokowsky, il concerto fu accolto inizialmente senza particolare favore. Circa quattordici anni dopo, nel 1941, Rachmaninov ne cur˛ una nuova edizione, rivedendo l'orchestrazione e componendo un nuovo finale. In questa nuova veste lo ripresent˛ ancora a Filadelfia, sotto la direzione di Eugene Ormandy il 17 ottobre 1941.
Il primo dei tre tempi, Allegro vivace, alla breve, ha un andamento quasi rapsodico, armonicamente molto complesso nei suoi cromatismi e nei suoi accostamenti di tonalitÓ lontane. Il Largo lascia maggiore spazio a una cantabilitÓ dai toni talvolta magniloquenti, e non conclude, per collegarsi direttamente, dopo breve pausa, con VAllegro vivace finale (dove tornano gli aspetti pi¨ scopertamente virtuosistici, ma dove affiorano anche echi di Prokof'ev e di Ravel).

 

Copyright 2011 PAOLO FIORDALICE. Tutti i diritti riservati.