fiordalice

MUSICA CLASSICA E ARTE  2008

1918

Indietro  
M.Ravel  - Alborada del gracioso
La fama di orchestratore dì Ravel deve non poco alle pagine scintillanti ispirate al folklore spagnolo: fra queste spicca Alborada del gracioso, scritta nel 1905 in versione pianistica (è il quarto d'una suite di cinque pezzi, Miroirs) e orchestrata tredici anni più tardi, nel 1918. Punto evidente di partenza è Espana di Chabrier: ma la genialità del brano di Ravel offusca nettamente il modello.
Ricca di temi incisivi e di effetti idiomatici (le note ribattute velocemente, gli archi pizzicati che imitano il tambureggiare delle chitarre), l'Alborada, si alimenta di un virtuosismo strumentale impressionante. Solo nella par te centrale l'emergere di un assolo di fagotto, che canta malinconico nello stile di un libero recitativo, crea una zona di efficace contrasto espressivo.

Copyright 2009 PAOLO FIORDALICE. Tutti i diritti riservati.