fiordalice

MUSICA CLASSICA E ARTE  2008

1924

Indietro  
A.Berg - Tre frammenti per canto e orchestra dall'opera "Wozzeck"
In attesa di riuscire a far rappresentare il Wozzeck, nel 1923 Berg accettò l'invito di Hermann Scherchen a elaborare qualche pezzo dell'opera tratta da Bùchner per la sala da concerto. Il grande successo dell'esecuzione di questi estratti, i Tre frammenti da «Wozzeck», realizzata da Scherchen a Francoforte sul Meno il 15 giugno 1924, indusse diversi teatri a richiedere la prima rappresentazione dell'intera opera, che tuttavia era stata a quel punto già programmata dalla Staatsoper di Berlino per il dicembre 1925. Come fu rilevato già da Anton Webern, i Tre frammenti costituiscono in ogni caso una composizione autosufficiente e in sé compiuta, in cui si coglie l'intera tragedia della protagonista femminile dell'opera, Marie. La scelta dei tre frammenti corrisponde infatti all'intenzione di Berg di tracciare un ritratto della donna che tradisce Wozzeck, dal quale ha avuto un figlio, con il Tamburmaggiore e che viene infine uccisa dallo stesso Wozzeck. In altri termini, il montaggio dei tre frammenti mira a fissare il rapporto tra i due protagonisti dell'opera, entrambi a un tempo vittime e colpevoli, riflettendo il cupo e desolato mondo psicologico di Wozzeck in quello altrettanto disperato di Marie, capace di gesti di ribellione come di laceranti ripiegamenti introspettivi e slanci di tenerezza, e dunque per questo connotata da un'espressione lirica particolarmente intensa.

Copyright 2009 PAOLO FIORDALICE. Tutti i diritti riservati.